Uovo "fritto"


#1
  • Questa ricetta è un: Secondo

  • Tipico della Regione: Italia

  • Difficoltà di esecuzione: Media

  • Tempo di preparazione: 2 ore e 1/2

  • Tempo di cottura: 15 + 3 minuti

  • Per quante persone: 1

  • Ingredienti necessari:
    Un uovo fresco a persona
    Pangrattato
    Pomodorini pachino o datterini o piccadilly
    Olio Evo (extra vergine di oliva)
    Olio di arachidi
    Scalogno
    Aglio uno spichio
    Prezzemolo un mazzetto
    Sale qb
    Pepe qb
    Vaschetta tonda in alluminio alta da almeno 150ml (millilitri e non “emmeelle”) :wink:

  • Preparazione:
    Riempite la vaschetta in alluminio per 1/4 con il pangrattato, se volete potete insaporire con sale e pepe, rompete l’uovo e separate il tuorlo dal bianco con molta attenzione quindi adagiate il tuorlo intero, potete usare un cucchiaio, sul pangrattato già posto in vaschetta.
    Ricoprite delicatamente la vaschetta per intero con altro pangrattato e riponete in frigo per due ore.
    Nel frattempo preparate una salsa in padella con i pomordori a cui avrete tolto buccia e semi, la quantità dipende da quante uova dovete preparare, tagliati a pezzetti.
    Usate un fondo di olio Evo dove avete fatto dorare lo scalogno e solo il gambo di prezzemolo sminuzzato, aggiungete l’aglio in camicia e i pomodorini quindi salate e pepate e portate a cottura.
    A cottura ultimata togliete l’aglio e lasciate intiepidire.
    Quando i pomodori sono tiepidi versateli nel mixer e ricavatene una crema che farete raffredare fuori dal frigo.
    Passate le due ore mettete olio di arachidi, ottimo per le fritture, in una padella abbastanza fonda, va bene anche un tegamino alto, in modo che possa contenere un uovo intero quindi cominciate a far
    scaldare.
    Nel frattempo togliete la vaschetta dal frigo, ponete un piatto sopra capovolgete e vi riroverete l’uovo impanato.
    Togliete con delicatezza l’ eccesso di pangrattato e ponete, mediante un cucchiaio, l’uovo impanato in padella con l’olio a temperatura adeguata per la frittura.
    Fate dorare, di solito bastano un paio di minuti, e uscite l’ uovo adagiandolo su un piatto dove avete già posto sulfondo la quantità di crema di pomodoro desiderata.

Buon appetito…


#2

mmmm
altezza misurata in millilitri?
cosa mi sfugge?


#3

@CoGe che chiedi,
in sicilia hanno le misure loro,tipo quelle inglesi!

ghghghghghghghgh


#4

faccio una piccola precisazione da appassionato di medioevo

i gambi di prezzemolo fritti / soffritti, secondo un testo del 1350 circa venivano dati alle donne incinte per provocare abborti!!!

io non la rischierei !!!


#5

■■■■■■■ @Sponty, mica occorre leggere libri del 1300…il prezzemolo si è usato fino agli anni 70 e financo gli 80 per abortire …probabilmente qualcuna lo usa ancora adesso!


#6

io l’ho letto su una riproduzione tempo fa a casa di un amico!!

sinceramente da uomo non ho mai più fatto soffriggere il prezzemolo… se fossi donna nn lo userei per nulla hahhaha


#7

Non occorre soffriggerlo, chi lo faceva usava un decotto…


#8

io lo uso a crudo…


#9

Interi nella loro lunghezza e non soffritti ma appuntiti per bucare il sacco amniotico…e non c’è bisogno di andare indietro fino al medioevo!!
I gambi tritati invece si soffrigono nei fondi al posto delle foglie, le foglie diventano amare e rovinano il soffritto…ma che te lo dico a fare?


#10

Oviamente “alto” è inteso come piu’ alto del normale, la “dimensione” è riferita alla capacità e non all’altezza!!