Tirannia Vs Democrazia

La differenza spiegata semplice da chi ci e’ passato ed ha memoria. Da noi, pensiamo all’odioh in rete mentre abbiamo il #greenpass. Povera Italia in balia di chi non capisce.

2 Likes

1 Like

2 Likes

@goku dovresti elaborare, stai forse sostenendo che hanno comprato alla cieca roba inutile e dannosa? :rofl: :rofl: :rofl:

per completezza aggiungo la fonte AIFA per chi si fida ancora di quell’organo italiano:

Ora, se leggo bene i dati, nel 14,4% dei casi ho reazioni avverse GRAVI, e nello 0,61% avvengono DECESSI, e sto tralasciando 0,9% che rischia la vita e lo 0,96% che RIMANE invalido.
Come possono esistere medici che consigliano questo trattamento ad una persona che rischia migliaia di volte meno di morire per covid? E’ una follia di massa che non riesco a spiegarmi, davvero.

Comunque tornando all’argomento della discussione mi ha colpito la frase del parlamentare rumeno ed e’ il motivo per cui ho aperto questa discussione:

In una tirannia il governo sa tutto di te, in una democrazia, tu sai tutto del governo.

L’UE secondo voi cosa è?

3 Likes

Finalmente il 16 novembre avrò la terza dose. I No-Vax? Che crepino tranquillamente. Già si stanno decimando…

LOL
Ero tornato per discutere l’odierna falsa notizia che ho appena sentito e ripubblicata da tutti i media nazionali riguardo un aumento vertiginoso dei ‘casi’, guada caso a Trieste dove ci sono state le proteste dei portuali, ma guai a pensare che le proteste lì vanno fermate costi quello che costi, peccato che prima, contemporaneamente e dopo ci sono state proteste MOLTO più numerose in tantissime altre città dove quindi avrebbe dovuto esserci una parimenti esplosione di casi ma in questo momento andava puntato l’indice solo su Trieste e andava trovata la motivazione ad-hoc per la bisogna.

Però non bisogna pensare a una tirannia, noo quella noo, da noi l’informazione è libera e indipendente, da noi sono indipendenti persino i sindacati, che combattono le discriminazioni tra lavoratori, è tutto bellissimo e alla luce del sole.
Ripenso a quando ero un ragazzo e leggevo le notizie provenienti dall’Unione Sovietica e inorridivo per il popolo Russo sottoposto alla privazione di una libera informazione, ora… :old_boh:

1984…

2 Likes

Ricordo ancora quando dopo i primi decreti del presidente del consiglio palesemente incostituzionali certa gente diceva: “non siamo in dittatura”, potete ancora manifestare!!
Chissà con che altra arrampicata :old_specchio: si giustificheranno.

1 Like

L’unica vera tiranna è la Morte, che se ne fotte di proteste e controminchie. Ieri si è portata via un ennesimo sciocco e ora sta rincorrendo la sua altrettanto sciocca moglie e la loro innocente figlia.
Spero vivamente che la bambina guarisca.

e da Il Fatto Quotidiano del 31 ottobre 2021

La paranoia dei No-Vax

Chiedetevi perche’ un cittadino, un portuale solo che difende la costituzione da’ cosi’ fastidio.

Forse perché è un eroe che difende valori che l’Italia ha dimenticato?


Maby se voi attenzione posso concedertela. :old_bballe:
Potremmo inondare la discussione sui centinaia di morti dopo le vaccinazioni, in più paesi, con più’ sistemi sanitari, diversi protocolli, ecc, ma e’ :old_offtopic: in questa discussione. Se vuoi sui social ci sono molti account di medici ed altri che seguono queste questioni.
Tu stesso volendo potresti parlare direttamente con i famigliari di chi ha perso figli in giovane età morti dopo il vaccino, addirittura piu’ di uno in famiglia:


forse tu conosci solo i ben noti andati pure i TV come:

Camilla era morta da poco e gia’ si affrettavano a dire che aveva problemi congeniti a tv unificate, giornali che davano la colpa ai medici ecc. Abbiamo visto e letto favole vomitevoli di tutti i tipi come pseudo virologi da TV : “sono morti dopo il vaccino non per…” tranne essere smentito da autopsie e magistratura mesi dopo, o come qualche altro infame politico “è venuta volontariamente a vaccinarsi…”
Conoscendoti, probabilmente non arriverai nemmeno a leggere questa riga, tanto a te non interessa mai capire gli altri per crescere ma solo avere attenzione. Se ti fa piacere farti 100 dosi perché’ hai paura di morire, non ti biasimo. Tutti hanno paura di morire.
Sappi però che la si perde diventando uomini e forse torna verso la fine, ma è normale. E’ ciclo della vita, quella vera non quella della TV e delle favole che ti raccontano. I dati scientifici ci sono basta cercarli, se non vuoi leggerli vai altrove.

Ah, dimenticavo:
@MabyWonday: i morti si compiangono non si dileggiano. Strano che tu dopo anni di trollaggio non l’abbia ancora capito cosa tolleriamo su questo forum. Ban di una sett ed ultimo avviso.

1 Like

Spero che la terza, per te, sia l’ultima a me, sinceramente, ne sono bastate 2 e grazie a queste 2 dosi ho problemi cardiaci, debolezza, un continuo stato “febbrile”, quindi per me la 3 dose possono pure scordarla e possono pure sucarmelo i miei figli non li vaccino.
E io non sono un provax o un novax, leggo a dx e sx mi informo, cerco di capire ma per adesso l’unica cosa che ho capito è che stiamo tornando indietro la storia non ci ha insegnato nulla, solo che questa volta è globale.
Ps: @MabyWonday, vorrei scrivere quello che penso (che forse pensano tutti), ma non lo faccio.

3 Likes

Per favore, cerchiamo di argomentare, interessa a tutti venire a capo di cio’ che sta succedendo a livello planetario come ha giustamente notato daniel.
@Daniel_Jackson mi fa veramente star male sapere ciò che ti accade. Purtroppo sei la seconda persona di cui mi fido che mi racconta fatti analoghi post vaccinazione.
Sto male al pensiero che stanno accelerando inspiegabilmente sulle vaccinazioni ai bambini, soprattutto considerando che non si conoscono ancora gli effetti a lungo termine per una categoria che statisticamente mi sembra di capire che non rischino nulla per il covid.
Tutto questo senza nemmeno più aspettare il parere degli organi istituzionali. (Mi pare di capire che l’FDA americana ha deciso prima di un summit programmato dei medici, ma devo approfondire la questione, il meeting dell’annuncio e’ stato abbastanza agghiacciante quando si sono giustificati dicendo che “dobbiamo vaccinare i giovani affinche’ si possano salvare gli adulti” :meme_are_you_fucking_kidding_me_clean: oppure alla domanda del giornalista “ma li avete testati” il medico ha risposto, beh, non si puo’ far altro che provarli e vedere… :scream: :scream: :scream:
Non avrei mai immaginato che la situazione precipitasse così velocemente.

1 Like

Ti sono vicino Daniel_Jackson forza e coraggio non dico altro !!!

[Ps: @MabyWonday, vorrei scrivere quello che penso (che forse pensano tutti), ma non lo faccio.]

Io, invece, mi permetto di dirne una io, anche se probabilmente a nessuno frega più di tanto:

  • Sono nato con un piede storto, sei dita per mano e per piede e con alcune dita unite fra loro;
  • All’età di circa due anni mi hanno tagliato il sesto dito e separato quelle unite. Purtroppo nel separare quelle destre mi hanno tagliato un nervo, cosicché il medio è rimasto piegato ad angolo.
  • a scuola gli altri bambini mi schernivano chiamandomi: storpio, scherzo di natura. Io cercavo di rincorrerli, ma ero goffo e loro si divertivano a farmi lo sgambetto. Urlavo e piangevo per la rabbia, e ben pochi adulti intervenivano.
  • Da ragazzo facevo ridere le ragazze che cercavo goffamente di corteggiare.
  • Sui mezzi pubblici mettevo il piede sinistro davanti a quello destro per nascondere lo scarpone ortopedico, dentro il quale c’era (e c’è tutt’ora) un piede deforme che non appoggia il tallone e può piegarsi completamente verso sinistra.
  • a 18 anni ho faticato a trovare lavoro. L’ho avuto solo grazie al riconoscimento della mia invalidità. E che lavoro facevano gli invalidi, se non i più modesti, i meno visibili.
  • I miei rapporti con la società cominciarono a cambiare quando mi resi finalmente conto che era ora di fottermene di chi mi guardava come un mezz’uomo (c’è stato pure chi non volle darmi la mano per ribrezzo) e che io potevo fare (quasi) tutto ciò che possono fare i cosiddetti normali.
  • Ma a 30 anni, altra botta: ho scoperto di essere epilettico dalla nascita, anche se l’epilessia è comparsa a solo 30 anni. E trovare la terapia giusta per controllare un’epilessia è difficile, anche a causa degli effetti collaterali. Ma alla fine si è trovata.

E tutto questo perché durante la gravidanza mia madre ha contratto la rosolia, allora sconosciuta e quindi non debellabile con un vaccino. E posso dire che mi è andata di lusso, perchè questa infezione può provocare malformazioni anche più gravi.

Ormai ci convivo da oltre 70 anni, con questo piede, e da 40 con l’epilessia. Ma come sarebbe stato bello vivere senza questi…inconvenienti…

Maby, grazie di aver condiviso la tua storia. Forse sarebbe stato meglio far capire le tue motivazioni agli altri prima, invece di provocare in maniera infantile…
Il fatto è che tu consideri i vaccini a vettore virale di un tempo che tutti abbiamo fatto (alla faccia dei “no-vax”) alla stregua di questo specifico vaccino covid-19 che non da’ immunità e blocco contagiosità.

Oltretutto c’è poi la questione etica grossa come una casa: trattamenti sanitari obbligatori a giovani che rischiano la vita per salvare malati adulti?? E’ difficile non vedere la fallacia di questa linea di pensiero egoista.
Alcuni filosofi del passato hanno già affrontato la questione e si sono già schierati (vedi Kant con critica alla ragion Pratica mi pare).
Tuttavia proprio perché è una questione etica dovrebbe rimanere una scelta come dice anche Costituzione e diritti umani.

Personalmente ho sempre sostenuto i vaccini ardentemente, e continuerò anche in futuro da “no-vax” :rofl: o qualsiasi etichetta vorranno darmi i propagandisti dei media, o qualsiasi regime verrà in futuro.
L’unica vera delusione è prendere atto di quanta gente oramai non è più in grado di discernere i fatti con la propria testa o si lascia ricattare senza battere ciglio (escludo da questo gruppo, tutti quelli che hanno figli ed un lavoro).
La situazione si è persa quando il 15 ottobre il paese non si e’ rivoltato unito contro questa follia nazista tutta Italiana.
Vedere da fuori la sofferenza inutile (con il greenpass aumentano i contagi) inflitta alle famiglie e’ agghiacciante.

1 Like

Oh, cmq non sono in fin di vita…
Per i bambini da 5 a 12 anni il tasso di mortalità è pari a 0, ne muoiono di più per l’influenza, adesso i politici, i virologi da salotto tv dicono che il vaccino per la fascia 5 12 anni serve per la loro socialità, prima del vaccino 5 12 non gli fregava a nessuno della socialità adesso è vitale, il “vaccino” molto probabilmente ha aiutato l’abbassamento dei contagi, ma se io tra 5-10-15 anni sviluppo un tumore o altro a causa vaccino, visto che test a lungo termine non esistono, non voglio correre il rischio con i miei figli.

1 Like

Per me la questione è semplice: i virus contagiano, e contagiare non è un diritto. Noli me freghere chi o cosa ha creato il Covid, chi e quanto ci guadagna o non ci guadagna: il Covid c’è e uccide, e quando non uccide lascia conseguenze spesso notevoli. E io non ho nessuna voglia di essere ammazzato, o gravato di ulteriori problemi da parte di chi non si è vaccinato.
Immunità di gregge? Stronzate! Finché tutta la popolazione non sarà vaccinata, sarà impossibile debellare il Covid e le sue varianti, o quantomeno controllarlo e sviluppare un vaccino più efficace. Sarebbe come pretendere di mantenere a galla una barca senza tappare tutte quante le falle: fino alla più piccola…che ci mette poco a diventare grande. Che il Covid colpisce ancne i non anziani e i sani, anche se in misura minore, lo si sapeva già fin dall’inizio; e ora che il numero dei vaccinati costituisce la stragrande maggioranza della popolazione, è inevitabile che se la prenda con quelli che non lo sono. Anche qui un altro esempio concreto: il Covid si comporta come l’acqua: filtra dovunque trovi spazio.
E va fermato.
Niente teorie complottiste, starnazzi pollitici, ciarlatanerie alternative, fake (anzi: fuck) news ecc. ecc.
1 + 1 fa 2, sempre e soltanto 2.
E la realtà realmente reale dice che 'sto cazzo di Covid va fermato. E la scienza sta per facicchiarcela, il Covid sta sparicchiando, quindi possiamo spericchiare di non trasformare in realtà certi catastrofismi fantascientifici.

Quindi tu vorresti i bambini vaccinati, col rischio di serie reazioni avverse nell’immediato e nel futuro per salvarti il culo? Vorresti “bruciare” intere generazioni per permetterti di andare a bere un caffè al bar?

E chi l’ha detto che il vaccino nuocerebbe ai bambini? E cos’è preferibile un rischio o una certezza? Salvarmi il culo? Guarda che io il mio futuro l’ho già sorpassato da un bel po’, quindi se fosse come sospetti tu a me della sorte dei bambini non dovrebbe fregarmene una mentula.
Non vaccinare i tuoi figli. E’ una tua scelta. Ma preparati alle sue conseguenze.
Passo e chiudo.