Tim...addio!

Noto con dispiacere che ormai anche il call center Tim ha preso una cattiva strada.

Spett/le Tim Fax 800.600.119
Oggi dopo aver provato a chiamare senza successo in quanto il credito risultava esaurito ho ricaricato il mio numero xxxxxxxxx pensando che fosse scaduta la promozione in corso.
A ricarica effettuata mi vengono addebitati € 4.
Non riuscendo a capirne il motivo verifico sul sito e scopro che avevo ancora la promozione attiva fino a giorno 11 Maggio.
Cercando di capire cosa fosse accaduto mi armo di pazienza e chiamo il 119, dopo un po’ di attesa riesco a parlare con l’operatore xxxxx xxxxx o almeno tale qualificatosi.
Spiego la situazione e dopo qualche digitazione del Vostro si scopre che il mio telefonino si è collegato, motu proprio, visto che stamane non l’ho nemmeno toccato se non verso le 11 o mezzogiorno, per ricevere alcune chiamate. Ovviamente le mie rimostranze, pacate e sorridendo perché mi sembrava una cosa ridicola, sono state immediate ma invero apostrofate con i seguenti epiteti:
“lei non sa cosa dice”
al mio: guardi che il mio telefono non è abilitato per la connessione ad internet e men che meno automatica:
“questo lo dice lei”
guardi che io stamane il telefono non l’ho neanche toccato:
“vabbè”
guardi che io non uso il mio cellulare per le connessioni internet, ho una connessione Vdsl2 a 30Mbs Telecom e non ho motivo di usare in casa il cellulare al posto del mio Pc fisso o del mio note:
breve cliccaggio di tastiera e, sorpresa:
“lei si è connesso ad internet altre volte, con snocciolamento di date e orari, quindi non dica fandonie”
guardi che non è possibile e qualora fosse vero come mai non ho mai pagato?
panico e arrampicata speculare:
“non è vero lei ha pagato”
guardi che se lei controlla io ho sempre pagato 10 euro mensili per la promozione e nulla più.
“non è vero ma adesso le addebito le somme e la segnalo”
alle mie rimostranze è seguito “lei non conosce la legge” ovviamente i toni si sono accesi e il Vostro “educato e preparato” operatore mi ha chiuso il telefono in faccia.
Mi calmo e richiamo, operatore Nicola, senza darmi cognome, rispiego la situazione:
“non si preoccupi con me sarà diverso”
ed infatti…è stato diverso in quanto ho appreso, dal Vostro “preparatissimo” operatore, che anche connettendomi in wifi con il router di casa, non lo faccio comunque, avrei pagato lo stesso!!!
Quindi, in teoria, se io assegno un Ip di lan al cellulare e tramite il router il cellulare accede ad internet, su connessione telecom con l’Ip della mia linea, pago comunque la connessione a Tim!!
Complimenti vivissimi per la preparazione.
Occupandomi di telecomunicazioni, reti cablate, lan e anche, guarda un po’, centrali Telecom, ho capito che livello di preparazione potesse avere un operatore che mi spara una simile fandonia e dopo avergli consigliato di farsi un bel ripasso su certi aspetti tecnici delle connessioni e ricevendo, alla Marchese del Grillo, un “lei può essere chi vuole ma io sono un operatore del 119” come fosse una pregiata qualifica in campo tecnico, e comunque senza offesa per i veri operatori che sanno di cosa parlano, ho anticipato io la chiusura della comunicazione.
Questo vuole essere non un tentativo di recupero di 4 euro che non mi cambiano la vita ma uno sfogo che serve a farVi capire la preparazione e l’educazione che hanno alcuni soggetti dei vostri call center.
Detto questo mi accingo a recarmi in un centro Vodafone e a migrare a loro questo numero, non perché sia scontento della qualità della linea, cosa che Vi ho ampiamente dimostrato nelle parecchie interviste telefoniche, ma perché un utente non può essere trattato a pesci in faccia come un cretino qualsiasi e non può essere impunemente, infatti dopo prossimo consulto adirò le vie legali in sede penale e civile nei confronti del Vostro, o per Voi, operatore, apostrofato come un bugiardo!!

Lettera Firmata

E che caxxo!!
La metto qui in modo da farvi sviscerare le vostre piu’ nascoste voglie di ludibrio.

3 Likes

Vuoi vedere che…mi bannano?

Gattaccio la prossima volta chiama il 911 non il 119

:wink:

ma hai uno smartphone? Io, ad esempio, che ho il melafonino e la vodafone mi sono accorta che alcune app si connettono in background ( es.: l’app il Meteo o altre app che sfruttano la localizzazione ) pur non avendole avviate,tanto è vero che a credito zero e senza copertura wifi mi arrivavano puntualmente una marea di sms “Il tuo credito è insufficiente per navigare in internet.se vuoi continuare a navigare e ricaricare successivamente attiva il servizio SOS…etc” nonostante non avessi attiva alcuna applicazione e non lo stessi toccando. Cercando nelle impostazioni ho notato che era possibile disattivare i dati cellulare per limitare tutti i dati al wi-fi.
Per capirsi ti allego l’immagine


Ora gli sms non li ricevo più e se non ho la copertura del wifi di casa navigo solo quando riattivo l’impostazione.

Ora mi manda a quel paese :smile:

Ho un modesto Nokia Asha 310, il telefono lo uso solo per…telefonare e quindi mi basta ed avanza.
Ha tutte le funzioni per l’accesso ad internet disattivate ed è impostato per la modalità di connessione prima in wifi ma con il wifi escluso.
Lo provai quando mi attivarono la vdsl2, con un suo Ip assegnato, ma solo per vedere come funzionava il modem.
E’ sicuro che non si è collegato ad internet e se si è collegato siamo in zona “miracolo”!!
La cosa piu’ irritante sono le risposte date e l’educazione nel darle.
Quella del fatto che se ti colleghi con il wifi di casa tua paghi lo stesso, poi, è il massimo.

No…stai serena…me sempre in campana!!

2 Likes

Dando un’occhiata sulla pagina facebook di Tim si evince come questo prelievo di 4 euro sia “normale” e colpicsca “random” diversi clienti.
Anche qui nessun riscontro nonostante il “bot” di risposta abbia dato “rassicurazioni” in merito.
Nel frattempo sono passato a Vodafone…