Telefono Android non brandizzato


#1

salve mi hanno parlato del Nexus 5X che dovrebbe essere di Google qualcuno lo possiede e un buon telefono in pratica a me mi serve un telefono che non debba essere legato agli aggiornamenti delle case e installare immediatamente l’ultima relase Android e naturalmente che non ci siano app inutile come quelle che monta Samsung


#2

ciao @Videocorsi-YouTube scusa, cosa devi fare esattamente?


#3

a me serve un telefono che mi possa installare l’ultima versione Android disponibile e non aspettare Samsung esempio che si degni di lanciarla e non voglio app inutili samsung le ha una marea naturalmente 4G meglio 4G Plus anche la grandezza minimo 5"io ho il Note 4 bellissimo telefono ma volevo passare a qualcosa di più libero per quanto riguarda il sistema operativo


#4

Allora prendi in considerazione i Motorola. Tra i vari dispositivi Android sono (di solito) quelli che vengono aggiornati prima e, tra l’altro, i più “puliti” per quello che riguarda applicazioni proprietarie.
PS
Nei forum di XDA-Developers trovi diverse sezioni dove si parla di questo argomento.


#5

mi potresti dare il link


#6

up^ (editato link)


#7

trovato grazie


#8

confermo quello che afferma @cycomarco

io posseggo il vecchio N5, Android e basta! solo le app Google e nientaltro

Il resto della mia famiglia possiede due motorola, che rispetto al nexus hanno 3 app in più e si aggiornano, generalmente, solo un paio di mesi dopo il nexus.

Il nexus in più ha che ogni mese google applica le path di sicurezza, tipo come fa MS con Windows, i motorola no.


#9

Perciò tu hai l’ultimo android disponibile


#10

si, sempre!

edit: fin quando google non deciderà di non aggiornarlo più


#11

pensa ho speso una barca di soldi per il Note4 invece ci sta questo che per me e meglio


#12

#13

Regalo accento per le e,senza limiti!

è,é a iosa!


#14

Comunque, giusto per completezza di informazioni, si possono sbrandizzare molti telefoni android, su xda trovi guide a riguardo e googlando trovi anche guide in italiano.


#15

Concordo. Sono pochi gli smartphone (anche vecchiotti) che non sono stati moddati, almeno con un cyano.

Basta sapere se la casa produttrice dello smartphone ha rilasciato i sorgenti e basta mettere una rom stock di solito per avere un cell pulito dalle varie schifezze preinstallate.


#16

Concordo. Sono pochi gli smartphone (anche vecchiotti) che non sono stati moddati, almeno con un cyano.

Basta sapere se la casa produttrice dello smartphone ha rilasciato i sorgenti e basta mettere una rom stock di solito per avere un cell pulito dalle varie schifezze preinstallate.


#17

Hai ragione @Dax, purtroppo però perdi la garanzia quando moddi uno smartphone.

LG non invalida la garanzia dopo il mod, io consiglio quella se volete comprare un Android.


#18

Ci sono metodi per non far sapere che il telefno è stato moddato.

Ovviamente poichè la mod è rischiosa (il cell può anche non partire più) ognuno lo fa a suo rischio e pericolo. Io non modderei mai un cell nuovo. Uno vecchio fuori garanzia invece…

Sony ad esempio ti lascia moddare il telefono, rilascia i codici sorgente e non ti impedisce la mod di default. Certo che se poi lo scassi non puoi pretendere l’assistenza in garanzia a meno che non lo riconsegni con la rom originale avendo cura di cancellare le tracce della mod dalla memoria del telefono.


#19

Questo è uno dei motivi per cui non ha aggiunto altro…
Gli smartphone si possono sbrandizzare, ed è un passaggio quasi obbligato se uno si ritrova con un telefono già “marchiato”. Ma se si tratta di comprarlo nuovo si può comprare on-line, anche da altri paesi. La procedura di sbrandizzazione non è troppo complessa ma giustamente è sconsigliata per la maggior parte delle utenze.
Se poi il modello è supportato dal Cycogenmod Team si può sbloccare il bootloader per flashare dentro una custom recovery (TWRP o CWM). Con questa installata si possono fare tutte le prove che si vogliono, potendo effettuare un nandroid backup che è un backup REALE di tutto il sistema Android, e non solo delle apps e dei dati utente (come invece fa l’ottimo Titanium BackUp). Sempre con la custom recovery il passo successivo è flashare il root (SuperSU è senza dubbio il più indicato per i permessi di root). Una volta ottenuti i permessi, il telefono, finalmente, diventa quasi “libero” del tutto. Per cui si possono installare applicazioni che, per un motivo o per un altro, non sono presenti nel Play Store… e addio alle pubblicità invasive nelle app, niente più dati sensibili inviati a nostra insaputa alle applicazioni che abbiamo installato, più sicurezza generale, compreso ridotto rischio di rootkit/phishing activity, ecc…
Ma se non si ha voglia di leggere (tanto e quasi sempre in inglese) e di capire come funziano certe procedure, è meglio lasciar perdere e tenersi il telefono cosi come è.

Per quello che dovrebbe fare Marco di @Videocorsi-YouTube dovrebbe bastare Bluestacks.
C’è anche un altro ambizioso progetto a nome di Android-x86 che punta a creare un vero e proprio OS Andorid da installare nel pc. lo provai qualche tempo fa su un notebook Aspire e devo dire che, notostante gli inevitabili bugs, il sistema girava senza troppi rallentamenti ma, naturalmente, con la sola possibilità di usare le app di Android.


#20

Mi sembrava di aver letto qualcosa al riguardo, e in effetti spulciando un po’ ho trovato questo su xda http://forum.xda-developers.com/showthread.php?t=2703270 -