Star Trek Discovery a settembre 2017 su Netflix


#1

Per far contento @Goku (e non solo lui) …

http://www.latino-review.com/news/star-trek-exclusive-trek-is-going-to-return-to-tv


#2

Cercando novità alla notizia di @Dax ( :vb-tup:) ho trovato un’altro progetto finanziato da fans che ha prodotto un intero web episode. Enjoy! :vb-weee:


#3

STAR TREK DISCOVERY, la nuova serie tv di Star Trek.

E’ stato appena rilasciato il trailer in anteprima al Comic Con di San Diego, la serie debutterà nel 2017 tramite Netflix e sarà ambientata nello stesso periodo temporale della serie classica.


#4

Guardando il trailer ho avuto le palpitazioni :smile:
Bene bene bene, bene!


#5

Wow! Finalmente. Grazie per la news :slight_smile:


#6

Mannaggia a Netflix, mo mi devo fare l’account…


#7

Ma sticaxxi, non vedo l’ora…dal trailer promette benissimo!

Nell’attesa questo mese ho rivisto:

  • tutti i film
  • Star Trek Serie Classica
  • Star Trek Serie Animata
  • Star Trek Next Generation
  • Star Trek Voyager
  • Star Trek Enterprise (ho appena iniziato la 4a stagione)

(Star Trek DS9 non ce la faccio proprio, mi faceva schifo quando usci all’epoca anche se più o meno l’ho vista, ma ho iniziato a ronfare già dalla prima puntata quando ho tentato di rivederla) :onion_gasp:


#8

Ahhh, adesso ho capito cosa coltivano sull’Enterprise :crazy_face:

:old_sisisi:


#9

Ma non c’è l’Enterprise in questa serie…

Ambientata dieci anni prima gli eventi della serie originale di Star Trek, Discovery segue le avventure delle navi stellari USS Discovery e USS Shenzhou nel loro viaggio attraverso lo spazio alla ricerca di nuovi mondi e nuove civiltà

ma se ci fosse dovrebbe essere capitanata da Pike…


#10

Beh, da qualche parte la coltivano, questo è sicuro :sweat_smile:


#11

Certo che di fantasia per i nomi ne hanno proprio poca…


#12

ehh? sarebbe?

Cioè… ho creato un multiscreenshot bellissimo, e non solo non ridi, ma rilanci con nomi improbabili :flushed:


#13

Senza voler fare troppa dietrologia, ma io nelle trame di StarTrek (come in quello di moltissimi altri film e serie americane) ci ho sempre visto una sorta di idealismo, evolutosi con l’evoluzione degli e venti della storia contemporanea.
Dalla composizione degli equipaggi, alla contrapposizione Federazione (Usa) Vs Klingon (Russia) e Romulani (Cinesi). Ovviamente con la Federazione portatrice di pace e libertà sempre e ovunque…

Imho nulla è lasciato al caso, nemmeno i nomi delle navi.

Quindi inizia il 25 settembre? Ma solo in inglese o anche tradotta?


#14

Curiosisssimo di vederla anche io… ma non ho Netflix. :slight_smile:

L’unica cosa che non mi piace di queste serie o prequel (e parlo anche di Star Wars) è che il tutto è più nuovo e più belo della serie originale, come se ci sia stata un involuzione di tecnologia e materiali.
Capisco che deve attrarre il pubblico, ma la cosa non mi piace.


#15

Bè, nel prequel della serie classica di Star Trek, ovvero Enterprise, c’erano anche 2 puntate dedicate all’Universo Specchio dove alla fine ritrovavano la U.S.S. Defiant (della serie classica) e l’ambientazione, come pure i suoni della Defiant, erano proprio quelli originali (della serie classica), anche se ovviamente la nave era proporzionalmente molto più grande dell’Enterprise NX-01 (considerato che contiene 400 persone di equipaggio anzichè 83) e molto più potente visto che arrivava da 100 anni nel futuro (e infatti l’Archer dell’universo specchio la voleva usare per diventare il nuovo imperatore dell’Impero Terrestre).

Nell’universo di Star Trek stanno molto più attenti a questi particolari. Ovviamente non parlo degli effetti speciali, quelli certo che si evolvono, ma in quanto alla rappresentazione della tecnologia nelle varie epoche delle serie sono tutte ben rappresentate.

Nella prima Enterprise non ci sono gli scudi, ma solo corazze polarizzate, hanno cannoni al plasma e siluri Triton. Solo in seguito alla conoscenza di altre specie aliene si armano con i cannoni a phaser e i siluri fotonici (ovvero quando devono andare nella Distesa Delfica, mai esplorata nemmeno dai Vulcaniani, per combattere contro gli Xindi).

Nella serie classica l’Enterprise è molto più grande, possiede scudi deflettori e molti più cannoni phaser e siluri fotonici (potenziati).
Ma ovviamente la serie classica è quella meno precisa in tutto ciò che è relativo all’universo Star Trek, considerato che “l’universo Star Trek” è nato dopo la cancellazione della serie.

Nella Next Generation (Enterprise D) si ha un ulteriore sviluppo di tecnologia, con una nave molto più grande e con un equipaggio di circa 1000 persone (ma capace di trasportarne fino a 15000 in caso di necessità).
Qui, oltre all’incremento della forza e del numero delle armi e a quello degli scudi la vera tecnologia rivoluzionaria diventa il ponte ologrammi (che già usavano alcuni alieni in Enterprise ma la cui idea nasce dalla serie animata di ST) e il fatto che la sezione a disco si può separare dalla sezione motori.

Il massimo dello sviluppo tecnologico si ha poi con la Voyager (che rispetto all’Enterprise è molto più piccola e ha circa 150 membri dell’equipaggio), che raggiunge velocità di curvatura 9.9 (l’Enterprise D arriva a 9.6), è in grado di atterrare sulla superficie dei pianeti ed al suo interno ci sono gelatine bioneurali sintetiche che hanno una velocità di calcolo e di risposta molto superiore ai chip isolineari usati fino ad allora.
Nel corso delle stagioni riusciranno anche a rubare un motore a transcurvatura da un vascello Borg (che riusciranno a far funzionare solo per un breve periodo) e a impadronirsi di svariata tecnologia avanzata usata dagli alieni del quadrante Delta nel tentativo di ridurre la durata del viaggio verso casa.

Paradossalmente nella serie classica arrivano a velocità di curvatura 12, cosa impossibile visto che superando curvatura 10 si passerebbe a “transcurvatura” (motivo per cui i Borg possono passare dal quadrante Delta al quadrante Alpha in poco tempo). Infatti in Star Trek Voyager, quando finiscono nel quadrante Delta, calcolano che per tornare nel quadrante Alpha mantenendo una velocità di curvatura costante di 9.9 (cosa già di per sè impossibile) impiegherebbero 70 anni.

Sempre in Voyager c’è il prototipo delle gondole di curvatura a geometria variabile che non danneggiano il subspazio circostante superando la velocità di curvatura 5 (tema trattato nella Next Generation quando, attraversando una regione dello spazio il cui subspazio presenta numerose anomalie che stanno danneggiando un pianeta abitato, scoprono che il danno è provocato proprio dai motori a curvatura delle astronavi. Da qui in poi la flotta deciderà che la curvatura massima possibile sarà di 5, tranne che per le emergenze).


#16

Mizzega che analisi approfondita!
Sei un vero esperto.

Quello che intendo io è la resa visiva che fa sembra le serie antecedenti più belle di quelle da cui derivano.
Ovvio che me le guardo comunque (sto cercando tra i condomini qualcuno per smezzare netfilx…), poi Star Trek non si tocca (assieme a Spazio 1999) , però mi lasciano un po’ di amaro in bocca.


#17

Io la “smezzo” (in realtà nemmeno perchè mi ha dato l’accesso gratuito e non vuole essere pagato) con un amico che abita al centro di Salerno (io sto a circa 6 km).
Per dire che non è che deve per forza essere un tuo vicino di casa, ma un amico o un parente fidato visto che comunque devi accedere con il suo account (email e password) anche se puoi lo userai come Guest e non come titolare.

Infatti ho anticipato

ma solo di quelli tecnologici che un trekker conosce come l’alfabeto visto che sono importanti quanto le trame delle varie serie, cosa che non esiste invece in Star Wars.

Ti invito a guardare le puntate 4x18 e 4x19 (“In uno specchio oscuro” 1a e 2a parte) di Star Trek Enterprise per capire cosa intendo…ovvero quando ritrovano la Defiant della serie classica (mantenuta tale e quale). Poi fondalmente essendo ambientate nell’universo specchio per capirle non devi sapere quasi nulla (tanto le differenze maggiori tra i due universi se le spiegano tra di loro con i dialoghi).
Poi è fighissima la scena “rivisitata” del primo contatto con i Vulcaniani…


#18

Io aspetterò buono buono uno o due giorni…


#19

E io ti spoilererò ogni puntata 30 secondi dopo la fine della stessa :onion_angel:


#20

Allora provvedo in anticipo

:old_linguaccia:

Schermata a 2017-09-10 13-10-26