Seeding ratio fissa

feature_request

#21

Appunto…ma qui stiamo parlando di torrent non di mulo. Non confondiamo le cose. Oltretutto quella era un’opzione da abilitare manualmente, non era impostata di default.


#22

Dissentooooo! :smile:
Perchè un file raro sprecherebbe banda?
Se è raro è perchè pochi lo hanno e lo cercano, qunidi non circola in rete e non spreca banda.

RiDissentooooooo! :smile:
Se è raro deve avere la priorità, se dirotti l’unica fonte di un file raro, per chi cerca un file diffuso il “danno” a questo file è del tutto trascurabile, mentre per il file raro la differenza è abissale.

E’ la critica che fin dagli inizi molti (me compreso) hanno fatto a Torrent, i torrent hanno una vita esponenzialmente più breve rispetto al mulo e, imho, molti di quelli che continuano ad usare il mulo lo fanno anche per poter continuare a diffondere alcuni file rari a cui tengono particolarmente.
Resta da capire COME si potrà condividere files rari con torrent se questi non vengono pubblicati dai trackers (e i client torrent non lo fanno), ma confido che si trovi una soluzione anche a questo.

Stavo pensando ad una controindicazione che, per esempio, colpirebbe anche me e forse come me molti altri.

Io da anni scarico pochissimo, uno o due files la settimana, per il resto lascio acceso solo per uppare, e se raggiunto un certo rapporto di condivisione i files vengono cancellati dalla lista di seeding, con così pochi files io corro il concreto rischio di avere banda di upload inutilizzata perchè questi files si cancellano rapidamente dai condivisi. IMHO la lista di seeding deve essere gestita a priorità, proprio come il mulo:

  1. priorità Release per i files che decide l’utente
  2. priorità Seed per i files che non hanno ancora raggiunto un certo rapporto di condivisione
  3. priorità StandBy per tutto quello che non è Release o Seed ma comunque disponibile per riempire la banda di upload quando le prime due categorie non ce la fanno.

N.B. ci sta anche che non conoscendo bene la gestione delle code e dei files di QBitTorrent io abbia scritto una serie di “imprecisioni -_-”


#23

Credo che questo sistema di gestione del ratio di condivisione resti valido finquando ci sono file che non lo hanno raggiunto, in quel caso non penso proprio che il client resti fermo senza fare nulla. O meglio gli si dice in fase di programmazione di fare comunque qualcosa.


#24

A parte il resto, vorrei sapere da dove è uscita questa affermazione/leggenda. Non sono sicuro perchè il mondo torrent è nuovo anche per me mai Tracker accettano tutte le publicazioni non come kadu che se sharava un 100 alla volta quindi sarà anche meglio per i file rari…
p.s.

Seed su torrent significa modalita di up e basta ed è proprio quelllo che vogliamo fare.


#25

Sono totalmente d’accordo con @Goku sulla linea da tenere riguardo ai files rari. A prescindere da quale sia il motivo, che ignoro, è un dato di fatto che su torrent i file hanno vita breve, anche se sinceramente non riesco a capirne la ragione.

@hammon Un file può anche diventare raro dopo un po’ che rimane in circolazione: mettiamo che quasi tutti lo cancellino, a quel punto averlo spostato dalla coda di seeding di quei pochi che ancora ce l’hanno ne penalizza la diffusione.


#26

non ho capito che hai detto.


#27

Un seeding ratio è fondamentale per la persistenza dei file ma rimango dell’idea che essendo un sistema p2p totalmente nell’occhio del ciclone l’utente medio,che non sente la necessità o non vuole approfondire l’uso di VPN o seedbox, si senta troppo esposto nel lasciare in upload eventuali file.
Trovare un’alternativa non è semplice e non so nemmeno quale possa essere.
Emule adunanza era molto meno ‘‘infiltrato’’ o probabilmente non lo è mai stato.


#28

Non capisco, cosa intendi per meno “infiltrato o probabilmente non lo è mai stato”?


#29

Mi riferisco ad un controllo da parte di terzi su eventuali file protetti da copyright :slight_smile: Emule Adunanza essendo una realtà ristretta era meno soggetta, o per niente, forse a controlli di questo tipo.


#30

Non è del tutto vero, questa è la classica leggenda metropolitana…se vogliono i controlli li fanno eccome e, sempre se vogliono, trovano chiunque.

Il problema di torrent sono i tracker pubblici (ossia i siti) che vengono chiusi da un giorno all’altro. E’ molto più facile buttare giù un server che perseguire singolarmente gli utenti che scaricano.

Con emule in generale, la cosa diventa praticamente impossibile perchè si basa su una rete (kad o kadu) decentralizzata che è quasi impossibile colpire visto che è composta da tutti quelli che usano emule.

La vera differenza è questa (non parlo ovviamente di “come” funzionano i due protocolli, torrent per molti versi è di molto superiore ad emule essendo un protocollo molto più evoluto e giovane).

Quella di pensare “uso emule perchè con torrent mi beccano” è una pia illusione.

Per tornare in tema torrent, non mi risultano casi, se non rari ed isolati forse, di gente che ha avuto problemi legali, quantomeno in Italia (ma correggimi pure se sbaglio).


#31

Vai nelle opzioni avanzate,attiva le verbose con tutti gli spunti:
hai una lista di ip che il tuo mulo contatta …
la cosa è paurosa …
ma anche no …
sono troppi per essere controllati tutti!


#32

Hai sicuramente ragione però da un certo tempo a questa parte stanno uscendo notizie di piccoli provider che inoltrano email invitando a smettere,non che la cosa sia necessariamente preoccupante ma fa capire che torrent è sotto controllo! Il DHT è una sorta di Kadu no ? Capisco che sarebbe un controsenso con l’apertura a tutti di Tsunami, ma non sarebbe possibile un sistema simile alla kadu in cui(e solo qui) imporre questa ratio fissa ?
Anche perchè non mi è chiara una cosa,questa ratio verrebbe a funzionare lato client( quindi qualsiasi file da qualsiasi tracker,magnet etc è sottoposto a tale trattamento) o solo per file di un database diciamo…’‘nostro’’ cioè adu users ?

@Alex Non uso Emule Adunanza da almeno due anni perchè il fisso mi aveva lasciato e momentaneamente usavo un portatile quindi non ricordo e non ho mai approfondito. Il fatto che si basasse sui nodi mi ha sempre tranquillizzato e non mi connettevo ai server ovviamente.


#33

Premssa: Kadu è una DHT.

Gli utenti che si vedono recapitare le mail dai provider in cui gli viene detto che hanno scaricato il file vattelaapesca, vengono “rintracciati” non perchè sono sottocontrollo ma perchè ad essere sottocontrollo sono i siti da cui prendono i file .torrent.

Usando la DHT invece elimini l’intermediario (il sito che raccoglie i link) e la ricerca la fai sui vari client connessi alla DHT.

Oltretutto i provider non possono “monitorarti” durante l’uso di un qualsiasi clinet p2p, ne loro ne società terze, vedi il caso Peppermint. https://it.wikipedia.org/wiki/Caso_Peppermint


#34

Non è il tuo caso ragazzo :stuck_out_tongue:

Sì è vero,ma sono casi sporadici!


#35

Tutt’altro che piccolo :smiley: e la proprietà svizzera(o sbaglio?) è per certi versi una garanzia, Paese dove il p2p illecito, da quel che ho letto, è poco combattuto se non addirittura tollerato(magari anche x il reddito ma questo è un altro discorso).


#36

Ragazzi mi duo dirlo ma leggo diverse inesattezze sia da parte di membri del team che da parte di @Roma33.
2. Mi spiegate che c’entra con questa discussione la leggenda metropolitana che torrent è meno sicuro di emule?
E’ la solita questione degli antivirus. I virus vanno dove c’è piu’ gente.
Allo stesso modoo ramai torrent è 10 volte emule, ovvio che gli scam (truffatori che mandano lettere tipo paga perchè ti ho beccato scaricare scandagliando i tracker ma anche la DHT tipo kadu) e vadano su torrent. Le lettere dei provider avvengono negli stati dove c’è la legge dei 3 strike…
Cmq mi pare di aver gia detto espicitamente che a livello tecnologico oramai non c’è quasi alcuna differenza. eMule e Torrent sono similissimi anche se il protocollo emule aveva alcuni vantaggi in passato a livello di prestazioni di ricerca e scambio fonti.
Quello che conta pero’ è quanto il protocollo viene sviluppato.
@Roma33 il mio consiglio è che se hai paura significa che stai facendo qual cosa di illegale e quindi o impari ad assumertene le responsabilità, oppure abbandoni sia torrent che emule perchè non sono sistemi anonimi.
Puoi anche usare una vpn.
La prossima volta che riproporrari le stesse domande soprattutto senza aprire una discussione collegata verrai cancellato in tronco.