Privacy e tecnologia


#1

@Creamy questo topic è pubblico, sei sicura di voler condividere le foto di tua figlia nel web?
Possono essere scaricate e condivise da chiunque, anche da persone non iscritte a questo forum e finire su qualsiasi piattaforma, legale e non.

Ti converebbe cancellarle da qui e aprire un Messaggio Privato (dove puoi aggiungere tutte le persone che vuoi e di cui ti fidi) e condividere le foto solo lì.


Richiesta di insulti e offese anti glitter
#2

Tutto vero @dax, ma mi vuoi dire che su facciadilibro, istagrammo e altri social ci si preoccupa di non mettere foto in pubblico? Quella della privacy è una battaglia ormai persa, imho.


#3

Che mi importa di cosa fanno le altre piattaforme social e di come vengono usate?
Io mi occupo e preoccupo di quello che succede qui, e se vedo eventuali problemi per un utente lo avviso di conseguenza.
Per quanto mi riguarda le foto possono rimanere, non infrangono mica nessuna regola (altrimenti le avrei già cancellate) ma è mio dovere avvisare @Creamy di quello che potrebbe succedere e di prospettare di conseguenza soluzioni diverse che proteggano meglio la loro privacy (sua, del marito e soprattutto della bimba).


#4

hai pienamente ragione non ci avevo pensato, il bello è che su fb manco sanno che ho una bambina talmente sono riservta su questo argomento, foto di gatti, matrimonio a gogo’ ma sulla mia piccina nemmeno una traccia… L’ho messa qui pensando che era una cosa fra noi, ma effettivamente potrebbe essere lo stesso come su fb o qualsiasi alttra piattaforma, le cancello subito, grazie della dritta dax


#5

goku, anche non conoscendomi @dax ha centrato in pieno il mio pensiero, sono molto riservata su mia figlia con internet, l’avevo condivisa con voi perchè vi reputo la mia famiglia e perchè comunque (scusate il contro senso) non mi conoscete, non sapete come mi chiamo,ect. Almeno la maggior parte di voi, quindi era un po’ diverso da spiattellare i miei cabiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiip su fb. Pero’ il punto è che avevo questa sorta di pudore anche per pedofili, ect ect e poi le pubblico qui -.-’’ effettivamente sono deficiente. Poi via libera a pedofili sui miei gatti XD li possono anche sodomizzare ( ovviamente scherzo, anche se c’e’ la pupetta che è tutt’altro amore molto piu’ forte e indescrivibile, non ho smesso di amarli :wink: )


#6

mia e di mio marito o dei miei gatti, davvero poco mi importa, pensa che lavoravo in tv come valletta, quindi… Però sono stra pignola per conservare la privacy di mia figlia e davvero sono stata idiota pubblicarle, ripeto, credevo che fosse un forum tpo a circuito chiuso ma ho fatto un errore, perchè per quanto possa essere familiare puo’ esserci anche qui il disonesto. E pensare che neanche su WhatsApp non le metto per “proteggerla”


#7

Lungi da me aprire una polemica, rispetto l’idea di tutti.
Io però ho un’idea diversa della privacy, per alcuni versi molto più pessimista della vostra e per altri meno.

  • parte più pessimista
    Ormai tutti noi usiamo smartphone che fanno foto, video e utilizziano decine e decine di app che come prima cosa richiedono l’accesso ai nostri archivi. Per la maggioranza dei casi queste app vogliono l’accesso agli archivi per poter poi fare quello che vogliamo ma la certezza che questo accesso non sia usato per altri scopi non c’è e per altro per molte app non si capisce neanche che caspita gli serve questo accesso. Perchè nessuno si pone queste domande e scatta le proprie foto con un mezzo di cui non ha il pieno controllo?

  • parte meno pessimista
    siamo su un forum abbastanza conosciuto ma ormai frequentato solo per assistenza e discussioni inerenti cose informatiche. Questo thread è seguito al massimo da una ventina di persone, Perchè mai un pedofilo o un mal intenzionato dovrebbe venire proprio qui per prendere una innocua foto di una bimba quando in rete già ne trova decine di migliaia? E per farci cosa poi? Ti violentano la foto? Ci fanno riti satanici?
    Finché è mantenuto l’anonimato di chi la pubblica rimane una semplice foto (1400 visite diviso 90 risposte = 16 visite a risposta), la tua bimba tra un anno sarà completamente diversa e sfido quasi chiunque a riconoscere a chi appartiene.

Sul cellulare invece le foto sono tutte lì, con un mare di app autorizzate ad accedere all’archivio e ai tuoi dati personali che identificano chi sei. Ma va tutto bene così.

ps. Se non ho sentito male, il nuovo melafono8 ha addirittura il riconoscimento facciale, così al tuo numero di cell ci stampiamo là bella chiara propria faccia e ci schediamo senza fargli fare nessuna fatica. Ma va ancora tutto bene così.


#8

Chi te lo dice? Questo thread come tutti quelli su questo forum viene indicizzato da Google.
Questo è un forum pubblico, tutto quello che viene scritto e le immagini caricate e linkate diventano immeditamente reperibili in rete.
La mia affermazione è stata molto chiara

Non ho scritto “sei sicura di voler condividere le foto di tua figlia con tutti gli utenti (iscritti) e i visitatori (non iscritti) di questo forum”…

Comunque siamo decisamente OT, sposto i messaggi in un nuovo thread.


#9

Visto il titolo di questo 3D, la mia opinione è che privacy e tecnologia applicata alla comunicazione o al commercio sono due cose incompatibili. E’ una battaglia persa.
Lo si sa e si deve imparare a conviverci. Tutto ciò che si fa è pubblico, in automatico.
Dagli acquisti con qualsiasi ti tipo di carta (credito, punti, fedeltà), alle immagini che quotidianamente scattiamo o scarichiamo (persone, cibi, luoghi).
Tutto è INconsapevolmente condiviso.
Basta togliere quell’IN e accettare i pro e contro della tecnologia, consapevole.
Interessante, su questo argomento (anche se brutto), il film The Circle

Anche il discorso della paura di postare immagini di bambini lo trovo esagerato. Ho capito che diventa un’immagine pubblica, ma, appunto, dov’è il pericolo?
Un qualche bavoso ci farà pensieri sconci? Qualcun altro la metterà nella sua collezione?
E allora?
Succede anche se porti il pupo a spasso, mica puoi garantire che qualcuno/a lo guardi con pensieri diversi dal “normale”. Che devi fare? Lo rinchiudi a vita per tutelarlo?
Secondo me basta sapere che la foto non la vedranno solo i tuoi amici e quindi poi decidere se ti sembra un’immagine che puoi regalare al resto del mondo.

P.S. @Dax perché in sotware e non in apertamente?


#10

Rimane comunque possibile mantenere un certo grado di privacy prendendo qualche accortezza. Difficilmente riuscirai a trovare mie informazioni personali su internet ad esempio, se non la città in cui vivo (più che altro la regione).

Se si parla di tecnologia applicata al commercio è ovvio che la privacy te la puoi scordare, anzi, meno ne hai più sei conosciuto e più facilmente ti trovano.

Per il resto un minimo di accortezza nell’uso di programmi e dispositivi aiuta a mantenere l’anonimato.

Per il discorso comunicazione, bè i bimbominkia, anche adulti e vaccinati, che usano la tecnologia a cavolo postando immagini e dando info che un qualsiasi altro essere senziente riterrebbe come minimo poco oppurtune, sono sempre esistiti e sempre esisteranno.
Rimango sempre più dell’opinione che l’accesso alla tecnologia, specialmente per quanto riguarda i social, ma anche a internet in generale, debba essere concesso dopo aver superato dei test di comprensione.

Per il discorso “pupo” (da cui è nata questa discussione), per altri motivi non inerenti a questo forum, so nome e cognome di @Creamy, so in che città abita e non penso di essere l’unico aduners a conoscere queste info. Visto che si tratta comunque di una conoscenza virtuale e non reale (per quanto ne sa lei pure io potrei essere un pedofilo) mi è parso più che opportuno avvisarla che le foto postate erano visibili e quindi scaricabili da chiunque.

Mettendomi nei suoi panni non credo mi farebbe piacere ricevere una visita della polizia postale che mi avvisa che le foto di mia figlia sono finite in qualche database di pedofili.

PS. ovviamente preciso che non sono un pedofilo :sweat_smile: