Mondo Verde 🌅 🌎 🌳


#21

Ho voluto solo segnalare la notizia perché fa capire che, quando si vuole (anche se per immagine/profitto) si può fare tutto.
Della multinazionale d’altronde mi freca assai poco.
Tu hai fatto l’esempio della tua ditta, e hai fatto bene. Io sono molto più disilluso. Non c’è quasi nulla che funzioni, in nessun ambito.
Stiamo vivendo nel pieno della prepotenza finanziaria. E andrà sempre peggio. Questo per un calcolo molto semplice. La popolazione mondiale continua a crescere ma il problema non è nel numero in sé quanto nelle conseguenze che questo numero porta con sé a livello ambientale. Ma, siccome chi muove i fili non ha alcuna intenzione di cambiare modello, andremo a sbattere e in maniera violenta. Non ci sono quindi alternative alla depopolazione. Se escludiamo lo scoppio di una guerra globale che riduca di almeno 1/3 la popolazione, l’unica alternativa che rimane e lasciare tutto così, il che implica comunque se non una guerra “militare”, conflitti da film post-apocalittico, tipo gente che si ammazza per un po’ di acqua. E tra le 2 cose forse è meglio una guerra nucleare. Ma questo inquinerebbe irrimediabilmente il pianeta.
Credo che alla fine non interverranno, proprio perché è questo stesso sistema che “uccide” senza mandante. Se per esempio consideriamo tutti le morti che si sarebbero potute evitare (per esempio per l’inquinamento) allora ci troviamo di fronte ad una ecatombe perpetua.
Ormai siamo arrivati al punto che se un medico dovesse scoprire una cura efficace, sicura ed economica contro il cancro, probabilmente lo farebbero fuori fisicamente, oltre a bruciare tutti i suoi lavori (o comprare il brevetto per chiuderlo per sempre dentro qualche cassaforte). Sono almeno 70 anni che viviamo così. E quando si spinge miliardi di persone a vivere male (malessere fisico ma anche mentale) come potrà mai andare a finire?
Inutile dirlo, per i potenti della Terra questo sistema non solo gli sta bene così per via degli immensi profitti, ma non lo cambieranno mai proprio perché l’inquinamento, l’indebolimento fisico, mentale ed economico sempre più diffuso, la rassegnazione, il clima sempre più aggressivo ecc. ecc. sono tutti fattori che concorrono alla depopolazione mondiale, e senza un colpevole per giunta.

In ogni caso (anche se finirà male) dobbiamo apprezzare chi va avanti comunque. Chi gioca sapendo già da prima che perderà. Perché con il suo operato aiuta altri alla riflessione ed alla critica.

Un saluto :wave:


#22

#23