Lista Caratteristiche Primarie della prima release Tsunami

tsunami

#10

Sì ma “funziona” cosa?

Lo streaming, sviluppato come quello del mulo, non è altro che il download sequenziale del file, in modo da poter fruire immediatamente della visione/ascolto del contenuto. Ovviamente questo avviene a patto che ci siano sufficienti fonti disponibili per un download “veloce”.

ps Ciao @Pepis, bentornato!


#11

Credo che si riferiva al client. :smile:
Bentornato @Pepis!


#12

Ma quale client?
Qbittorrent?
Qbittorrent Adu?

Il primo funziona bene, il secondo ancora non esiste ma non c’è motivo per cui non dovrebbe funzionare come il primo.

Continuo a non capire la domanda.


#13

Se per comodamente altrove intendi a scatti o dopo 20 min di bufferizzazione su siti pieni di pubblicità o spyware vari, beh, continuo a pensare che sarà una feature gradita :slight_smile:

Un motivo ci sarebbe, potremmo anche fare danni :construction_worker: :smiley:


#14

Non tutti hanno schede grafiche e processori potenti, una GUI assorbe sia risorse della ram sia potenza di calcolo della scheda video che del processore, certo il programma non è poi molto pesante in termini di gestione ma partire con una base di " avidità " di risorse già dalla prima relase … poi come ho già dichiarato solo il tempo darà ragione a uno di noi.


#15

Il fatto che lo streaming sia presente non significa che dovrai per forza usarlo. Se vedi che il tuo pc non riesce a reggerlo non lo usi e aspetti che il download termini.
Ma poi, oggi come oggi, quante persone hanno un pc che non riesce a tenere uno streaming?


Forum: suggerimenti, trucchi e funzioni nascoste (parte 2)
#16

Ho appena saputo di questa grossa novità, quindi ne approfitto per fare qualche propostina:

  1. Almeno per la categoria musica, consentire una ricerca per metadati (ID3 ?); (tipo KaZaa, per chi lo avesse usato quando andava di moda). Il problema è dovuto principalmente al fatto che iTunes memorizza nel nome del file solo il titolo (ed il numero della traccia) e, condividendo come avviene ora, renderebbe impossibile la ricerca.
    Penso che si possa estendere a diversi formati di libri…
    Per iTunes si potrebbe parsare il file XML della libreria[ * ]…
  2. Controlli per le prestazioni; tipo dimensione dei buffer, file cache per ridurre l’I/O su disco, etc.
  3. Non mi dispiacerebbe una seconda GUI più essenziale…
  4. Bassa priorità dei processi per non interferire con l’uso principale del computer.

Per il momento non mi viene in mente altro; è stata scritta così, su due piedi…

[ * ] : Anche se non so fino a che punto vada bene; io, per esempio, ho la libreria in locale, ma i file su NAS (non sempre montato).

P.S.: Magari certe features mettetele come moduli (stile Azureus/Vuze); così da non risultare pesanti a chi non ne necessita.


#17

Tieni presente che sui client Adunanza (finora il mulo e prossimamente il torrent) teniamo in particolar modo alla semplicità (per l’utente), in modo che non debba impazzire con i giusti settaggi del client. Se mettiamo features da aggiungere a parte gli complichiamo la vita, che già non è facile a causa delle configurazioni dei routers, firewalls e antivirus.

Di Vuze non ricordo nemmeno l’interfaccia grafica (figurati i moduli!) però se è una cosa del tipo “clicca qui per installare questa funzione” e poi fa tutto da solo, perchè no?


#19

Oggi toccando con mano l’esasperazione dei releaser contro coloro che non tengono in share i files appena scaricati mi è venuta i mente una feature che potremo introdurre (non nella prima rel di tsunami).
E’ un sistema dedicato ai releaser per cui Tsunami controllerà se i peer che hanno appena scaricato un file da noi, hanno mantenuto il file in condivisione per un tempo da decidere (almeno 2 sett indicativamente). In caso contrario questi peer vengono bannati per tot mesi e non potranno piu’ scaricare altre rel da quel releaser.
Dobbiamo studiare la fattibilità della feature e la difficoltà ma credo che sarebbe molto apprezzata e scoraggerebbe i comportamenti dannosi per il network.
Che ne pensate?


#20

Favorevole al 100%. Se vuoi scaricare devi anche condividere, non come fanno in molti che scaricano, spostano il file e lo tolgono dalla condivisione!


#21

Bisognerebbe favorire i files con pochi o senza peer completi,per me.


#22

Sì, completamente d’accordo sul fatto che bisogna contrastare i leechers e mi fa molto piacere che @Hammon ci stia pensando, però bisogna vedere come viene calcolato il tempo in cui viene tenuto in condivisione.

Mi spiego, se scarico un file e poi spengo Tzunami posso tenerlo lì per mesi e non serve a nulla. Che serve ovviamente è il numero di ore in cui il file rimane effettivamente in share col client acceso e/o il share rathio (che forse è un dato più facile da trovare perchè torrent già lo calcola).
Probabilmente nessuno di questi dati, preso da solo può essere perfetto, e la funzione va un po’ mediata, per esempio io posso decidere di cancellare immediatamente un file perchè è una schifezza o perchè corrotto… e che il releaser se ne abbia a male dispiace, ma ai fini della rete p2p è meglio che un file non buono se ne esca al più presto dalla circolazione piuttosto che utilizzare la banda di tanti utenti che poi lo cancelleranno comunque.
In sostanza credo che il rischio sia quello di contribuire alla distribuzione di files non buoni e che, per ovviare a questo, occorrerà forse un algoritmo un po’ complesso che prenda in considerazione più fattori.

Comunque è un ottima caratteristica! Grazie @Hammon


Seeding ratio fissa
#23

Io concordo nel condividere io ho sempre condiviso e continuerò ha farlo,se lo facessero tutti sarebbe meglio.


#24

Il client ricorda i files già scaricati?
Che è molto comodo!


#25

Sì, mi pare, ma non lo fa nel tab di ricerca.


#26

Se me lo fa quando metto in download i nuovi files sarei contento :wink:


#27

E’ possibile mettere le varie opzioni di spegnimento pc al termine della release con ratio impostata ? Oppure la rimozione senza spegnimento ? Grazie

ps. Alex gran bell’avatar ;D ancora poco e penso che ci divertiremo !


#28

Per la prima richiesta è già implementata in qbit,
vai in alto su strumenti-On Downloads Down- e scegli cosa far fare al tuo client

O.T. mod on:
Sperem @Roma33 che finora abbiamo goduto poco!
O.T. mod off


#29

Una cosa che mi piacerebbe:
una gui standalone che per metta il vero controllo completo del demone.

So che è all’ultimo posto, perché andranno privilegiati gli utenti “desktop” prima di tutto. :smile:


#30

Testato con la nuova release 3.2.4:
Non ricorda il files scaricati :frowning: