Le bugie di Facebook: “Tutti gli utenti sono uguali”. Ma un documento interno

I social network, anche se privati, devono sottostare alla legge. Finché non capiremo che non possono dettare le regole della comunicazione tra cittadini, ma deve essere lo Stato occupasene tramite legislazione, la situazione andrà sempre di più a peggiorare.
Il Ban di Trump da Twitter, l’oscuramento di pagine Facebookdi politici eletti. La censura di testate giornalistiche da YouTube, la penalizzazione arbitraria nelle ricerche su Google di concorrenti, il blocco di applicazioni sul Play Štore…
Per quanto ancora la gente non aprirà gli occhi?
La pandemia ha solo fatto precipitare ancor di più la situazione.

1 Like

Trump bloccato e Talebani con libero accesso e centinaia di migliaia di followers.
E’ un mondo fantastico.