Farinata di ceci


#1

Può essere un pasto completo, molto semplice e veloce da preparare, anche economico ma estremamente gustoso.
Specialmente in estate dove la varietà di verdura da utilizzare è praticamente illimitata, io la faccio spesso, magari utilizzando la farina di lenticchie al posto di quella di ceci.
Il mio consiglio spassionato, è quello di utilizzare ingredienti di prima qualità, mi spiego meglio: io non faccio la spesa al supermercato e nemmeno mi affido al biologico, ci sono contadini che producono senza l’uso di sostanze chimiche, io mi servo da loro ed il risultato è completamente diverso, basta annusare l’aria quando si cucinano le verdure.
Ingredienti per due persone:
150 grammi di farina di ceci
450 cc di acqua
pepe macinato a discrezione
olio extravergine
Melanzane, patate, cipolle, quello che si preferisce, anche insieme.
Preparazione:
Scaldare il forno a 180 gradi
Stemperare la farina in acqua e mescolare bene affinchè non si formino grumi, aggiungere olio, pepe e verdure.
Rovesciare il tutto in una teglia foderata di un foglio da carta da forno ed infornare per 30- 35 minuti, regolarsi comunque ad occhio, quando il colore è bello dorato, è pronta.
Questo è il risultato al quale non sono riuscito a resistere
Buon appetito.


#2

Bravo, m’acchiappa sta ricetta, molto semplice, la proverò senz’altro!!!
Una domanda, al momento non ho farina di ceci ma ho in casa un sacchetto di lenticchie.
Sarà sufficiente buttare le lenticchie nel frullatore per fare la farina? e che ne dici se aggiungo un po’ di verza (piccolissima visto la stagione, ma dalle mie parti con i pizzoccheri non può mai mancare) che mi ha regalato un vicino di casa? :smile:


#3

Credo che si possa fare, verrà piuttosto grossolana, ma penso che importi poco.
Sulle verdure ti puoi sbizzarrire come preferisci, io ne uso di tutti i tipi.
Al posto della farinata, si può impastare la farina per creare delle deliziose polpette da fare in forno o fritte, basta utilizzare come elemento legante le uova od i semi di lino ed aggiungendo aglio a volontà.
Magari sarà la prossima ricetta…


#4

L’ho provata usando la farina di lenticchie macinate; ingredienti: patate cipolle verza e zucchine.
Non era pessima ma neanche buonissima, secondo me con una o due uova che fanno da legante poteva migliorare e anche la cottura, con forno a gas non ventilato non era il massimo, tendena a bruciare sotto ed era acora cruda sopra.

Senz’altro una ricetta da riprovare con la formula originaria e un pizzico di esperienza in più.


#5

Secondo me a dire il vero, la farina di lenticchie è più indicata per i Falafel che sono poi polpette, di legante non ne hai bisogno, anzi quando la inforno è estremamente liquida.
Come legante sono ottimi i semi di lino, io li uso oltre che nel pane, anche per fare le tagliatelle.


#6

Ok, probabilmente la mia ricetta tendeva a sbriciolarsi troppo per via della farina macinata un po’ troppo grossolanamente (come avevi previsto tu).
Domanda: ma i semi di lino vanno aggiuti interi o sotto forma di farina? Quanti ne servono?


#7

Dipende cpsa devi fare, per il pane ne aggiungo sia interi che frullati e ne aggiungo ad occhio senza farmi troppi problemi, per le tagliatelle ogni etto di farina, un cucchiaio frullato, ma se ne metti un po’ di più non succede niente, compatterai un po’ di più.
I semi di lino sono ottimi anche per la pulizia intestinale, aggiungi a 100 ml di jogurt o kefir 1 cucchiaio frullato di semi per la prima settimana, la seconda 100 ml e 2 cucchiai, la terza 150 ml e 3 cucchiai.
Preparati però a correre in bagno, altrimenti che pulizia sarebbe.


#8

Mio suocero si beve un cucchiaio di semi di lino ogni sera…preferivo rimanere all’oscuro del perchè :borsa: