Cosa fare se eMule si blocca (freeze)?


#1

Premessa

Questa guida è valida a patto di aver configurato correttamente il Wizard , che potete richiamare in qualsiasi momento andando su Opzioni > Connessione > AdunanzA First Time Wizard


L’aumento delle connessioni a Banda Larga - VDSL2 - FTTC - FTTH - Fibra in generale - ha portato in questi anni a velocità molto elevate. Quando si usa un client come eMule Adunanza e, nel caso specifico, quando capita di agganciare fonti con una elevata capacità di upload, può capitare di raggiungere valori di download di 3 megabyte per secondo o anche di più. Questo comporta inevitabilmente un maggior flusso di dati da gestire da parte del client, quindi maggior carico sugli hard-disk e, di conseguenza, sulla CPU.

Capita sempre più spesso di avere utenti che lamentano il blocco (freeze) di Adunanza, indicando che il client non risponde più.

In realtà, il più delle volte, Adunanza non è “bloccato” ma sta semplicemente lavorando. E’ ovvio che, come per quasiasi applicazione che richiede molte risorse, se la CPU e/o la RAM e l’hard-disk sono saturi, il software in questione tende a non rispondere, per cui spesso sembra bloccato (in freeze) quando magari non lo è.

Fatta questa premessa, si può intervenire con qualche trick per alleggerire il carico sul pc.
Oltre ai soliti parametri quali: impostare un limite alla velocità globale di download, ridurre il numero delle fonti massime e per file, si può:

  • Assegnare cartelle di Download - Upload - Temp su hard-disk esterno in modo da ridurre il carico sull’hard-disk interno, che così ha più risorse per gestire il sistema operativo e i suoi processi

  • Spuntare la casella Creare Nuovi File .part come Sparse in modo che, quando si fa partire un download, lo spazio (dimensione file) occupato (allocato) viene creato man mano che viene scaricato e non subito. Questo naturalmente è più vantaggioso quanto più è grande il file.

(la casella Alloca l’intera dimensione per i File .part non-Sparse di norma non è spuntata. Nel caso lo fosse togliete la spunta)

Bisogna anche tenere a mente che gli hard-disk, sia interni che esterni, hanno un certo limite di capacità in scrittura/lettura.
Questo vuol dire che, in alcuni casi, la sessione di upload potrebbe risultare compromessa da quella in download.
Vi faccio un esempio, per meglio capire:

  • se impostate una certa velocità in upload (si parla di Mega al secondo) e contemporaneamente state scaricando a velocità elevate, può succedere che, man mano che i valori di download aumentano, quelli di upload diminuiscono. Questo succede perché, ad un dato punto, si è raggiunta la capacità massima di scrittura/lettura dell’hard-disk.
    In questi casi l’hard-disk, o meglio il sistema, a parità di risorse, darà privilegio al download a discapito dell’upload, per permettere la scrittura (download) al pieno della sua velocità.
    Questa situazione ovviamente non dovrebbe sussistere in caso di SSD (leggi sotto)

Questa guida non è esaustiva e i blocchi potrebbero verificarsi ugualmente per fattori indipendenti da Adunanza. Quindi fate delle prove e verificate voi stessi.

Per velocizzare non solo Adunanza ma tutto il sistema operativo, si può optare per un SSD (Solid State Disk) che, a differenza degli hard-disk tradizionali, ha una capacità di scrittura/lettura molto più elevata e molti altri benefici dovuti alla tecnologia di cui sono composti. Per esempio un SSD non necessita di deframmentazione che, anzi, ne ridurrebbe il ciclo di vita.
Se ne trovano di ottima fattura nei negozi on-line, a prezzi che si aggirano sui 120/180 euro per un 500 Giga.


Se Adunanza si blocca
Adunanza freeze
Emule va in blocco in download multipli
Limite download non funzionante - AdunanzA 3.18 - Windows 7 64bit
Nuovo utente fibra
Emule 3.18 Freeze su Dwl maggiori di 1 MB/s in Win 10
Emule non risponde
#2

In realtà io ho seguito un altro consiglio datomi da Dario900 che era di mettere tutto su un disco interno (temporaneo e definitivo) per non avere il collo di bottiglia causato dalla connessione USB e va molto meglio sopratutto con le nuove connessioni da 100


#3

Non facciamo confusione. Lo scambio di dati tra dispositivi USB 2.0 di norma si attesta sui 25/30 Mega/sec. quindi, a meno che tu non stessi scaricando intorno a quelle velocità, difficilmente si crea un collo di bottiglia. Le cose da valutare sono diverse e alcune sono scritte nella guida. Per esempio, hai impostato Creare Nuovi File .part come Sparse e tolto la spunta a Alloca l’intera dimensione per i File .part non-Sparse? Questo passaggio evita che ogni volta che inzia un download l’hard-disk (che sia interno o esterno) non vada ad allocare subito spazio necessario per quel file, riducendo (e di molto) il lavoro dell’hard-disk e della RAM+CPU. Poi bisogna capire quanti files sono stati messi in condivisione. Questo perché per ogni singolo file partirà un hashing. Questo serve ad indicizzare i files che sono stati messi in condivisione e (per stringere il discorso) a renderli visibili agli altri utenti. L’operazione di hashing non si può evitare né rendere più veloce. Non ci sono scorciatoie, per intenderci. Quindi, se per caso metto 100 giga in condivisione (cosa normalissima al giorno d’oggi dato che ormai abbiamo chiavette USB di 3 cm. che ne tengono 256 (ma anche di più) è chiaro che ci sarà da aspettare un bel po’ (a seconda ovviamente anche della potenza della macchina e del tipo di hard-disk).
Tornando alla tua situazione (è solo una ipotesi, prendila per quello che è) potrebbe anche essere successo che mentre facevi le prove segnalate dalla guida, Adunanza fosse ancora in fase di hashing e che quando hai impostato l’hard-disk interno avesse appena finito (o fosse in fase di fine). In questo caso si spiegherebbe la tua situazione, perché altri motivi non ne vedo (a parte, forse, problemi con i permessi di Win10, oppure qualche driver).
Il “collo di bottiglia” di cui si parlava, potrebbe accadere nel caso si usino dispositivi USB 1.0, ma non credo che sia questo il caso (almeno, do per scontato che non sia così…).
Al contrario il nuovo standard 3.0 dovrebbe facilitare ulteriormente il download/upload soprattutto per chi ha connessioni in fibra.

Un saluto


#4

@MarKo

Hai ovviamente ragione anche tu…

Alla tua domanda “hai impostato Creare Nuovi File .part come Sparse e tolto la spunta a Alloca l’intera dimensione per i File .part non-Sparse?”
Ovviamente non lo avevo fatto ed ora lo farò con la speranza che vada ancora più veloce

Cmq il mio è un Win7 e non Win10 e forse ha gli stessi problemi


#5

Va bene, come scritto in guida quelle 2 voci fanno in modo che appena metti in download un file, l’hard-disk non debba creare subito lo spazio necessario, ma lo crei man mano che scarica il file. Ovviamente questo è utile con files di grandi dimensioni. In ogni caso questo “lavoro” verrà svolto alla fine del download per “chiudere” e renderlo usufruibile. Le 2 voci non influiscono sulla velocità di download, almeno non in maniera diretta, ma potrebbero influire in maniera indiretta perché, se non sono spuntate e, per ipotesi, mettiamo a scaricare tanti files di grosse dimensioni, contemporaneamente, Adunanza dovrà appunto allocare lo spazio per questi files (uno alla volta). Questo comporta un maggior carico sull’hard-disk e quindi sulla RAM e CPU. E se per caso, nel frattempo, stai già scaricando ad alte velocità, può capitare che il download rallenti. Ma questo rallentamento è dato solo come conseguenza del fatto che il sistema è saturo, e non per un downgrade della banda o per problemi di software/fibra ottica. E’ diciamo solo momentaneo perché il sistema, ad un dato punto di saturazione, inizia a privilegiare la scrittura occupata dall’hashing, piuttosto che quella richiesta dal download/upload.
Comunque, come scritto in guida (e in linea generale) la cosa migliore è fare delle prove. Infatti nel tuo caso, grazie al consiglio di @Dario900 hai risolto, se non definitivamente, almeno sei riuscito ad uscire dall’empasse :wink:
Sempre come da consiglio in guida, se il pc è vecchiotto, farei un pensiero per un SSD :wink:

ciao :old_saluta: