Concerto dei Modena City Ramblers

Il 14 agosto siamo andati a Roccadaspide (o come la chiamo io RoccadaSSSSSSSSSSSSpide) per l’ultimo giorno del Festival dell’Aspide (o ASSSSSSSSSSSpide).

E giusto perchè quest’anno a chiudere la 3 giorni di feste e mangiate c’erano i Modena City Ramblers (l’ultima volta che li avevo visti dal vivo il cantante era ancora Cisco, figuratevi).

Non che l’anno scorso ci sia andata male, visto che c’erano gruppi come la Banda Bardò e i 99 Posse, giusto per citare i più conosciuti…

Da mangiare a volontà, musica dal vivo in ogni angolo, 2 piazzette con 2 palchi distinti dove per ore si sono succeduti gruppi molto bravi.

Dopo 40 minuti di coda (perchè non l’avevamo vista e avevamo già pagato) ci siamo mangiati 2 panini con salsiccia e hamburger fatte al barbecue) ma vabbè, eravamo a due passi da uno dei palchi quindi ci siamo divertiti lo stesso…

A mezzanotte scocca l’ora del concerto di chiusura, andiamo al palco n.2 (attraversando TUTTA la festa, in mezzo ad una calca di gente).

Evvai, il concerto inizia:

Bello il concerto, belle le canzoni, tutta la gente si è divertita, qualche strafatto per terra…ovvero quello che capita ai concerti dappertutto.

Nel mezzo del concerto mi accorgo che c’è un banchetto che vende magliette (dei Modena) ma la calca è tanta che non si vede nulla…tra balli, salti, riusciamo ad avvicinarci sia al palco che al banchetto (visto che sta a ridosso del palco).

La cosa più carina della serata è stata questa:

(cmq i Modena mi piacevano di più con Cisco, anche se il cantante attuale non è affatto male).

2 Likes

Concordo con te: anche a me i MCR piacevano di più in passato rispetto ad ora, pur continuando a piacermi abbastanza tuttora.
Dal mio punto di vista con l’uscita di Cisco tra il 2005 ed il 2006 ci han perso un po’ tutti: sia la band (al cui interno ci sono musicisti a mio avviso molto bravi … tra tutti il violinista e chitarrista Francesco Moneti), che si è ritrovata senza l’importante voce storica (Dudu Morandi, l’attuale, si impegna abbestia ed è un serio professionista, ma secondo me non rende come il predecessore … nemmeno sui pezzi nuovi), sia Cisco, che si accompagna ora normalmente con dei musicisti bravi ma ben lontani dalle capacità dei predecessori (gli arrangiamenti delle tracce da solista imho lo evidenziano).

Se li hai seguiti in passato, ti consiglio però di seguire il progetto del nuovo promettente album di Cisco con un sacco di ex MCR: in primis Alberto Cottica e Giovanni Rubbiani (rispettivamente fisarmonica e chitarra acustica dei primi anni, fino all’album Fuori Campo), ma anche con partecipazioni di Arcangelo “Kaba” Cavazzuti (percussionista e tecnico del suono), Marco Michieli (violino), Massimo Giuntini (uilleann pipes) e Luciano Gaetani (mandolini vari).

1 Like