Assenza di connessione internet dopo assegnazione ip statico


#1

Rispondi alle domande del questionario se cerchi assistenza!

Per utenti Windows:

  1. Versione eMule AdunanzA utilizzata (es. 3.16, 3.18):
  2. Risultato Test Porte:
  3. Colore delle frecce sul MappaMondo in basso a destra:
  4. Prima terzina dell’indirizzo IP rilevato sul Test Porte o se il Test Porte dovesse essere offline QUI (es. 100.XYZ., 10.XYZ, 2.23X):
  5. Sistema operativo (es. Windows XP, Vista, Win7 …):
  6. Antivirus (Nome e Versione: es. Antivir PE):
  7. Firewall (Nome e Versione: es. Zone Alarm 8.0.100 ):
  8. Tipo di connessione (es. adsl, fibra, aziendale, alice adsl, wi-fi o cavo):
  9. Marca e Modello dell’hag/router a cui sei collegato (es. Technicolor TG788vn):
  10. L’ indirizzo IP rilasciato dal router al PC (es. 192.168.1.129, 10.110.1.100) che trovate QUI :
  11. Eventuali altri dati reputati utili (altro hardware o software rilevante):
  12. Breve descrizione del problema:

(Quando risolverete i vostri problemi cliccate il tasto “Soluzione” sul post dell’utente che vi ha indicato la soluzione.)

======================================================================
Per utenti LINUX, rispondere a queste domande Questionario di assistenza per Emule ed Amule Adunanza
Per utenti MAC, rispondere a queste domande Questionario di assistenza per Emule ed Amule Adunanza


#2

Buongiorno a tutti, chiedo scusa se ho aperto un nuovo argomento ma quelli che riguardavano il mio problema erano datati e quindi chiusi. Ho il modem fastgate e la fibra FTTC, ho fatto richiesta di ip statico pubblico tramite facebook come consigliato da voi, purtroppo però da quando la pratica è andata in lavorazione non riesco piu a navigare, si aprono solo alcuni siti tipo google, youtube netflix facebook mentre tantissimi altri non si aprono e non riesco a navigare. Chiamando il call center fastweb mi hanno detto che gia mi è stato assegnato ip pubblico e me lo hanno anche fornito, ma la signorina mi diceva che avrei dovuto configurare ogni singolo dispositivo di casa per navigare senza tuttavia sapermi dire come fare. Leggendo il forum ho provato a riavviare e poi resettare il fastgate alle impostazioni di fabbrica tenendo premuto il tasto reset per 15/30 secondi, sia con i cavi ethernet attaccati dietro al modem che con i cavi staccati. Morale della favola non è cambiato nulla. Vi chiederei se qualche anima pia sa come posso fare a risolvere il problema. Tra l’altro non ho trovato da nessuna parte come resettare il fastgate o meglio, quanti secondi devo tenere premuto il tasto reset, trovo delle opinioni discordanti in rete. Sono davvero demoralizzato, sono utente fastweb da due giorni e prima navigavo benissimo, adesso dopo la richiesta di ip statico non navigo piu. Grazie a chi provera ad aiutarmi.


#3

Ciao anche a te, il tuo è un problema di dns visto che riesci a navigare su alcuni siti e su altri no, diversamente non navigheresti su nessuno!!
Scarica DnsJumper e setta i google dns come principali


#4

Ti ringrazio per il consiglio, fatto come dici tu ma purtroppo il problema persiste. Ho aperto una segnalazione di guasto a fastweb speriamo riescano a risolvere. Tra l’altro ho provato tutti i metodi gia consigliati su questo forum, come la registrazione al sito fastweb ma nemmeno cosi ha funzionato. Qualcuno ha mai risolto questa problema contattando l’assistenza tecnica fastweb?


#5

Hai resettato il router? premendo con una punta di matita l’apposito tastino posteriore?


#6

In tre giorni, tra prove fatte da solo e prove fatte dal call center, l’avro resettato almeno 20 volte, ma niente. devono risolverlo loro da remoto mi sa. grazie cmnq per l’interessamento e se hai degli altri suggerimenti sono ben accetti


#7

Allora ragazzi giusto per tenervi aggiornati voglio comunicarvi che ho risolto il problema, o meglio, l’ha risolto Fastweb da remoto. Dopo l’assegnazione di ip pubblico il 24/11/18 sono rimasto senza connessione fino ad oggi, giorno in cui finalmente hanno risolto da remoto con i tecnici di secondo livello. Con il senno di poi se avessi saputo che con la richiesta di ip pubblico statico sarei rimasto quasi 5 giorni senza connessione internet forse non l’avrei richiesto. Ho adottato tutti i consigli letti in giro per il forum ma niente, era un problema risolvibile solo da Fastweb e non dai tecnici del call center ma da quelli di secondo livello. Avrò chiamato mille volte in questi giorni al call center (oltre che aver scritto sul canale assistenza facebook che, dopo la richiesta di ip, non mi hanno piu risposto) fatto tutte le prove di riavvio/reset del modem cambiato i DNS, cancellato la rete etc etc ma alla fine dipendeva solo ed esclusivamente da loro. Il mio personalissimo consiglio a colui il quale sta leggendo e magari sta pensando di richiedere l’ip pubblico gratutito per emule è di lasciar perdere a meno che non sia veramente per lui fondamentale emule e inoltre bisogna mettere in conto che c’è l’alta probabilità che si rimanga dai 3 ai 7 gg. senza connessione internet. Ora per quel che mi riguarda sono contento della riattivazione della linea con ip statico emule doppia freccia verde ma fastweb dovrebbe gestire diversamente queste problematiche calcolando che ci sono post risalenti al 2014 in cui gli utenti lamentano l’assenza di connessione dopo l’assegnazione dell’ip pubblico. Il problema è nel fatto che dopo aver avuto l’ip pubblico e dopo aver perso la connessione, quando chiami il call center per loro risulta tutto ok e ti dicono che devi configurare tu i singoli dispositivi, assolutamente falso! io non ho dovuto configurare un bel niente è tutto rimasto come era ho il fastgate usato come modem “puro” e il mio router personale collegato in cascata al quale si connettono i dispositivi di casa in wifi. La mia fortuna, se di fortuna possiamo parlare, è che dopo l’ennesima chiamata ho spiegato alla signorina albanese del call center (gentile a dire il vero) che il problema si era presentato dopo la richiesta di ip pubblico e che leggendo nei forum gli utenti avevano risolto solo con l’intervento dei tecnici di secondo livello. Lei, dopo ulteriori prove mi ha aperto la segnalazione verso i tecnici di secondo livello e dopo un giorno circa tutto è ricominciato a funzionare e il mio ip è rimasto pubblico. Quindi chiunque mai voglia farsi assegnare l’indirizzo ip pubblico ci pensi bene perche dopo per i successivi giorni dovra solo telefonare e reclamare con fastweb per riavere tutto a posto. Ringrazio ugualmente tutti i partecipanti del forum perche siete tutti utili nessuno escluso.


#8

Non sono d’accordo. Io non sono più cliente Fastweb da qualche anno ma, seguendo il Forum e gli utenti che avevano IP nattato ti posso assicurare che normalmente Fastweb impiega 2 giorni lavorativi (in alcuni casi anche uno solo). E questo nel 99% dei casi. A te è andata diversamente perché probabilmente c’è stato qualche problema. E bisogna anche capire che dietro alle “connessioni” ci sono persone reali che lavorano e che possono avere problemi (spesso non dipendenti da loro o dalla azienda per cui lavorano).
Dire “non consiglio di richiedere IP pubblico” è esagerato e sbagliato.
Primo perché Fastweb offre IP pubblico senza sovrapprezzo in bolletta e senza costo di attivazione (altri provider fanno pagare qualcosa per questo). Secondo perché l’IP pubblico non è utile solo per Adunanza, ma, in linea generale, per moltre altre sitauzioni.
Spiace che tu abbia avuto problemi ma da come hai scritto sembra che chiunque richieda IP pubblico debba rimanere 5 giorni senza linea. E questo non è vero.
Solo una puntualizzazione.

Un saluto :wave:


#9

Ma guarda io parlo per la mia esperienza personale che purtroppo è stata negativa. Ho consultato anche il forum di fastweb e credimi ti consiglio di andare a darci un’occhiata è pieno zeppo di utenti che dopo la richiesta di ip pubblico sono rimasti senza connessione per giorni, finanche undici giorni. Per quanto riguarda l’attivazione sono stati veloci non ho detto che sono stati lenti. L’attivazione dell’ip l’ho avuta in un giorno il problema è stato che appena avuto l’ip è sparita la connessione internet che ho riavuto dopo 5 giorni, ma credetemi, sono stato uno stalker col call center. Tu giustamente non sei d’accordo sul mio consiglio perche a te, per fortuna, l’attivazione è stata indolore, ma mettiti nei panni di un nuovo utente fastweb che dopo un giorno dall’attivazione rimane senza connessione per 5 giorni, per cause a lui non imputabili. Non posso avere comprensione per Fastweb, io sono un utente e pago. il disservizio ci puo stare, per carita, ma non l’assenza totale di internet per 5 giorni (che ad oggi sono davvero tanti). So bene che l’ip pubblico serve per cose piu importanti tipo la videosorveglianza e appunto per questo simili disservizi non dovrebbero esserci. io ho detto a un ipotetitco utente che se vuole l’attivazione solo per emule, e non per cose piu importanti, beh forse è il caso che metta in conto che tale richiesta puo portarlo incontro a disservizi che dureranno giorni interi. Sono stato l’unico sfortunato? non credo, basta leggere qui nel forum ma anche sul forum fastweb e vedrai che di casi come il mio ce ne sono stati a bizzeffe. Ognuno da i consigli che crede in base alle esperienze che ha avuto e la mia, purtroppo, è stata negativa.


#10

Ti capisco, e fai bene a lamentarti (io ero cliente Fastweb ed ho fatto disdetta non prima di averli mandati a quel paese). Ma il mio problema era durato mesi, nei quali le bollette mi arrivavano regolarmente (e non avevo linea). Il Forum di Fastweb non lo consulto quasi mai ma immagino che di problemi come il tuo ce ne siano tantissimi, ed è ovvio, dal momento che la gente scrive nel Forum quando ha problemi, appunto. Se le cose vanno bene non scrive nulla, chiaramente. Anche se sembrano tanti quelli che avuto problemi, se confrontati con quelli che non ne hanno avuti sono una minoranza.
In ogni caso è vero che Fastweb è un casino, ma anche gli altri ISP non scherzano in quanto a problemi. Purtroppo abbiamo una infrastruttura che meriterebbe un sacco di lavori ed innovazione. Speriamo per i prossimi anni.


#11

caspita addirittura mesi senza linea? e quanto hai aspettato per dare disdetta? Per curiosità hai poi capito qual era il disservizio? Cmnq io non volevo fare paragoni con gli altri operatori, mi sono limitato a raccontare questa esperienza negativa avuta con fastweb! Se parliamo di Telecom poi, quelli sono proprio dei ladri! A me avevano addebitato 100 euro per l’attivazione di un servizio mai richiesto e solo dopo un reclamo e una lettera legale (sono avvocato) hanno riconosciuto lo “sbaglio” e chiesto scusa e ora mi stanno rimborsando l’importo sulle ultime fatture. Quando parliamo di gestori telefonici sono tutti uguali, fanno cartello tra di loro e hanno una politica commerciale che va a vantaggio solo dei nuovi clienti, mentre per i già clienti non ci sono mai offerte nuove per risparmiare. Il cliente andrebbe fidelizzato secondo me. Cmnq tornando a fastweb gli riconosco un grande servizio clienti, sempre disponibili e gentili soprattutto quelli di Durazzo in Albania, alcuni operatori italiani da Lecce mi hanno staccato la linea apposta dopo avermi fatto fare delle verifiche e dopo non sapendo più che fare fanno cadere la linea, vergognoso


#12

Il punto è questo. Il Cartello :copyright:. Comunque, con Fastweb avevo una linea che (per problemi che non mai capito del tutto) era debole e si disconnetteva ogni 5-10 minuti. Navigare era diventato un inferno. La cosa è andata avanti un bel po’ anche perché lavoravo e non avevo troppo tempo per stargli dietro. Chiaramente feci disdetta ma, tra le altre cose, mi fecero pagare il router (120 euro per un router che di fabbrica ne vale si e no 40) quando in fase di stipula del contratto (fatta in un negozio ufficiale) la persona mi garantiva che il router era mio, e che non avrei dovuto restituirlo nel caso di cambio operatore. Infatti non l’ho dovuto restituire perché me lo hanno fatto pagare. Volevo intervenire ma, a conti fatti, le giornate di lavoro che avrei perso per stare dietro alla faccenda mi avrebbero fatto perdere molti più soldi di quelli che gli ho dovuto regalare. Fine della storia. Io poi ho una mia teoria che ho spiegato tempo addietro qua sul Forum, riguardo a questo immenso giro di soldi, ma non posso confermare. Certo è che l’AGCOM, che dovrebbe tutelare gli utenti, se dopo le famose mega-multe che fa a queste compagnie non restituisce i soldi agli utenti truffati ma li da allo Stato… beh… il dubbio che ci sia complicità rimane forte, dato che, allo stato attuale delle cose, gli unici che alla fine ci perdono sono appunto gli utenti. Oltretutto (se la cosa fosse confermata) vorrebbe dire che i soldi che le compagnie sottraggono alle utenze si trasformano in tasse (non dichiarate, per ovvi motivi) che i cittadini italiani riversano, indirettamente, alle casse dello Stato (= AGCOM che fa multe —> riscuote il maltolto agli ISP --> lo riversa nelle casse dello Stato). In questo modo lo Stato ne uscirebbe pulito, addossando le colpe alle compagnie, le quali se ne fottono altamente delle utenze (= non sono preoccupati della concorrenza, dato che hanno fatto Cartello). Ripeto, siamo sul teorico…


#13

Comunque per quanto riguarda i costi “nascosti” consiglio a tutti, dopo aver stipulato un contratto con qualsiasi operatore telefonico, di scaricare da internet le condizioni generali di contratto e la carta dei servizi e di attenervi a quelle condizioni (sia per i diritti che per i doveri) e non fidarsi mai di quello che dicono gli operatori telefonici perché altrimenti ci si ritrova con la sorpresa che hai avuto tu. Io ad esempio con Telecom, che ho appena lasciato, avevo il modem in comodato gratuito e da contratto dovevo restituirlo entra trenta giorni dal recesso altrimenti, passati i 30 giorni, avrei avuto l’obbligo di acquistarlo. Tuttavia nel contratto non era specificato l’eventuale costo che Tim avrebbe richiesto in pagamento per il modem, quindi chiamo il call center per chiedere all’operatrice quanto avrei pagato se avessi voluto tenermi il modem, Dall’italia l’operatrice che ha risposto mi ha detto che essendo un modem del 2014 non avrei dovuto restituirlo (cosa che mi sembrò stranissima trattandosi di comodato gratuito). Non convinto telefono di nuovo al call center e l’operatrice straniera invece mi dice che se avessi tenuto il modem avrei dovuto pagare la bellezza di 240 euro. Puoi capire benissimo che contraddizioni da un operatore all’altro. Ovviamente ho restituito il modem nei termini in modo da evitare l’obbligo di acquisto a 240 euro. Leggetevi sempre le condizioni generali di contratto e agite come previsto li.


#14

Grazie per le tue spiegazioni, condivido quasi tutto quello che hai scritto, anche il fatto che il call center in Albania è decisamente meglio di quelli in Italia, ho avuto a che fare con operatori italiani molto scortesi e direi anche approssimativi.

Bisogna però anche tener presente che non tutti gli esseri umani sono uguali e che tutti possiamo sbagliare (e vorrei poi anche sapere quanto guadagna un povero cristo che lavora per un call center italiano) ma qui siamo OT.

Il router io lo rendo sempre, tanto essendo brandizzato non è possibile utilizzarlo in altra maniera e sarebbe solo un mondolone in più che gira per casa a portar via spazio.

Mi dispiace che hai avuto problemi con la richiesta di ip pubblico, io l’ho chiesto poche settimane fa e in meno di 24 ore (di sabato!) me lo hanno dato senza problemi. Sei sfortunato o hai una linea con qualche problema.

Ti vorrei anche dire questo: quando hanni fa ho fatto per la prima volta un contratto fibra (FTTC), il tecnico Tim che venne a casa perse più di un’ora a ricontrollare tutto l’impianto per vedere che fosse corretto. In particolare è importante che il router sia posizionato sulla prima presa in ingresso, perchè diceva che altrimenti le prese a monte fanno entrare disturbi sulla linea creando problemi. Se non sei sicuro fai una verifica.

Comunque, come hanno detto anche gli altri amici e a beneficio di chi leggerà questo thread, mi preme dire che richiedere ip pubblico è importante, Un problema può capitare ma io non rinuncerei mai per il solo rischio che qualcosa potesse andare storto (qualcosa potrebbe andare storto anche mentre dormo ma non per questo rinuncio a chiudere gli occhi :wink: :stuck_out_tongue_winking_eye: )

Grazie, ciao!


#15

Sinceramente non fido dei call center né in Italia né in Albania né a El Dorado. Solo Carta Canta. Scripta manent. Di fatti considero una truffa ancora più grande quei cavolo di contratti attivati telefonicamente tramite intervistatori che si fanno rispondere “sì” al telefono e attivano contratti cambiando il fornitore di questo o quel servizio.

Una legge tremenda fatta per fregare i vecchietti che alla domanda “vorresti risparmiare?” ovviamente rispondono di sì.

Termino prima di dilungarmi in questa invettiva contro il mondo moderno dicendo che sì, in effetti per il lavoro che faccio mi è capitato di lavorare diffusamente con molti operatori telefonici e sì, tutti hanno tendenzialmente toppato in alcune situazioni, vuoi per problemi di linea o per incapacità dei tecnici.

Fine OT
La mia testimonianza è che eutte le richieste di ip pubblico che ho fatto in prima persona per conto di altri nella zona di Milano e dintorni si sono attivate senza assenza di connessione, è bastato un riavvio del router per fargli ricevere il nuovo indirizzo pubblico appena assegnato.


#16

Piu che essere sfortunato, lo sono stato in questa occasione. La mia linea funziona altrimenti non avrebbero potuto risolvere da remoto, tra l’altro in 18 anni che ho internet a casa mai avuto problemi di linea dovuti al mio impianto. Tra l’altro tengo a precisare che non solo io ho avuto questo problema, date un’occhiata al forum di Fastweb non sono solo io lo sfigato :sweat_smile:

Si infatti ho il router li

Che paragone esagerato :grin: